Home / Lettera Aperta

Lettera Aperta

20160130131813

Lettera aperta ai Parlamentari e ai Membri del Governo cattolici

 

Nella vita arriva per tutti gli uomini un momento nel quale gli eventi ci pongono davanti a una scelta ineludibile: salvaguardare i nostri interessi o salvaguardare la verità, la giustizia, i diritti dei più deboli? Essere egoisti o giusti?

Per noi cristiani, poi, viene un momento in cui siamo posti davanti all’urgenza di una decisione che non ammette compromessi: essere cristiani di nome, di facciata, o essere cristiani veri, seguaci di Gesù Cristo, fedeli al Vangelo e al Magistero della Sua Chiesa?

Lei in questo momento è un rappresentante del popolo italiano, ricopre un ruolo importante, di prestigio, che assicura privilegi e un ottimo trattamento economico, per cui è naturale il desiderio di non perdere questa condizione, ma arriva il momento in cui è necessario scegliere: posso mantenere questa posizione tradendo la verità, la giustizia e, da cristiano, la fedeltà a Gesù Cristo?

È questo il momento per Lei, caro parlamentare o autorità di governo che si dichiara cattolico/a, è questo il giorno della scelta coerente e coraggiosa.

La invito a leggere qui di seguito un breve brano tratto dal libro di Ester, dell’Antico Testamento. Ester, regina Giudea, si trova a essere sposa di un potente Re pagano, con una posizione di assoluto privilegio rispetto a tutti gli altri membri del suo popolo. Quando Aman, consigliere del Re, decide di sterminare tutti i Giudei, perché non vogliono piegarsi alla sua autorità, la Regina deve prendere una decisione: conservare il suo potere e lasciare perire tutto il suo popolo o rischiare la propria vita per salvarlo? Duro e severo è il monito di Mardocheo, intercessore presso Ester per il popolo:

 “Ester, non dire a te stessa che tu sola potrai salvarti nel regno, fra tutti i Giudei. Perché se tu ti rifiuti in questa circostanza, da un’altra parte verranno aiuto e protezione per i Giudei…. Chi sa che tu non sia diventata regina proprio per questa circostanza?”

(Libro di Ester 4, 13 – 14)

Ester digiunò e pregò per tre giorni e poi rischiò tutto, la posizione di privilegio e la sua stessa vita per salvare il suo popolo e… lo salvò!

In questi giorni Ester è Lei, caro parlamentare o autorità di governo, e Mardocheo è rappresentato dalle centinaia di migliaia di persone che si sono ritrovate al Family Day del 30 gennaio u.s. a Roma al Circo Massimo, mentre il popolo in pericolo mortale è l’insieme delle famiglie, padri, madri, nonni, figli e nipoti che hanno creduto e credono nell’istituto del matrimonio quale luogo naturale, esclusivo e unico dell’incontro e dell’unione stabile e duratura tra un uomo e una donna, aperti alla vita, alla procreazione, al mantenimento e all’educazione della prole, accolta come dono e responsabilità, non come pretesa o “diritto”.

Lei sa bene che è iniziata in Parlamento la discussione sul disegno di legge Cirinnà, che al di là delle espressioni verbali equiparerà in tutto e per tutto le unioni civili tra persone dello stesso sesso al matrimonio tra un uomo e una donna, unico istituto riconosciuto dalla nostra Costituzione all’art. 29 per dare fondamento giuridico alla famiglia, estendendo a tali unioni tutte le prerogative del matrimonio, compresa l’adozione del figlio del partner e aprendo, in tal modo,  la possibilità di “acquistare” all’estero un figlio con la pratica disumana e abominevole dell’utero in affitto. Lei sa bene che i “diritti” reclamati dalle coppie omosessuali sono già oggi riconosciuti a tutti cittadini, in quanto persone, dall’ordinamento vigente, tranne quelli che trovano giustificazione nel matrimonio tra un uomo e una donna: la pensione di reversibilità, la quota legittima dell’asse ereditario e la capacità di adozione.

Lei sa bene che il semplice riconoscimento dell’unione civile tra persone dello stesso sesso come istituto giuridico, anche con lo stralcio della stepchild adoption, porterà per via giurisprudenziale nazionale o europea alla sua totale equiparazione al matrimonio tra un uomo e una donna, compresa la capacità di adottare, con ciò snaturando il fondamento stesso della nostra civiltà, piaccia o meno, cristiana.

Lei sa bene che contro questa legge non si schierano solo i credenti cristiani, ebrei, mussulmani, evangelici ecc., ma uomini di scienza, pediatri e psicologi, che hanno documentato in modo inoppugnabile i guasti gravissimi che l’assenza della figura paterna o materna provoca nello sviluppo del bambino: forte orientamento alla depressione e al suicidio, problemi psicologici, bassa resa scolastica, difficoltà di relazione con l’altro sesso.

Lei sa bene che l’approvazione di questa legge aprirà la strada ad altri provvedimenti normativi nefasti, sull’eutanasia, sull’educazione gender nelle scuole (DDL Fedeli) e sul reato di opinione omofobico (DDL Scalfarotto).

Non mi dilungo oltre sugli effetti dannosi al tessuto sociale di tale legge, effetti che Lei conosce benissimo, così come Lei è consapevole che questa legge non va modificata, aggiustata o addolcita, ma semplicemente ritirata: non sono possibili compromessi!

Ora, piuttosto, è il momento della scelta, del coraggio, della fede testimoniata a caro prezzo, della coerenza umile ma ferma alla Verità.

Ora Lei si trova davanti a questa decisione: salvaguarderà la sua posizione o difenderà la verità e la giustizia, pagando di persona? Assumerà le vesti di Ponzio Pilato oppure si lascerà guidare dal coraggio di una piccola donna, Maria Vergine, sola sotto la croce?

Lascerà ipocritamente che altri, fuori dalla maggioranza di governo, consentano l’approvazione di questa legge obbrobriosa o si opporrà a essa con coraggio fino a togliere la fiducia a questo governo, per obbedienza a Gesù Cristo?

Non ci sono vie di uscita, dovrà scegliere e dalla sua scelta dipenderà il futuro della nostra società perché, come Lei sa bene, la legge modifica il costume, e ciò che diventa legale per via normativa diviene per troppi anche moralmente legittimo, come già tristemente è avvenuto per il divorzio e l’aborto.

Lei sceglierà e lo farà davanti a un popolo che, in base alla Sua decisione, saprà poi prendere la propria. A breve ci saranno le elezioni amministrative, il referendum costituzionale confermativo e successivamente le elezioni politiche. Milioni di elettori cristiani sapranno prendere posizione nei confronti di chi non rispetta i principi non negoziabili che sono a fondamento della nostra società: il diritto alla vita, il diritto alla libera espressione del proprio pensiero, il diritto alla libera professione della propria fede, la famiglia, quale unione stabile tra un uomo e una donna aperti alla procreazione, la libertà di educazione dei figli.

Chi sa che Lei, come Ester, non sia stato eletto dal popolo e scelto dal Signore proprio per impedire, anche facendo cadere il governo, l’approvazione di questa legge?

Non faremo il tifo per Lei, ma faremo di più, pregheremo per Lei, e per Lei chiederemo l’intercessione di Santi uomini di governo e regnanti, quali san Tommaso Moro e san Ludovico Re di Francia, perché il Dio che ha impresso la propria immagine nell’unione tra un uomo e una donna la illumini e la guidi alla giusta decisione, per il bene di tutto il nostro amato popolo italiano, dell’Europa e perfino del Mondo intero.

Con stima

AD OGGI 154 FIRME. Firma anche tu!

Attilio Centurioni, marito, padre, tre figli, Città e Famiglia

Francesco Domaschio, marito, padre, tre figlie, Città e Famiglia

Stefano Bettini, Verona

Michele Ongarelli, marito, padre, tre figli, Città e Famiglia

Edoardo Tisato, padre di 6 figli, ho 9 nipotini, ho contribuito alla crescita demografica della nostra nazione

Roberto Castaldini, marito, padre, tre figli, Verona

Olindo Zanotti, Verona

Rosario Russo, Verona

Alessandro Nardi, Ritengo che la famiglia naturale, debba rimanere il fondamento della nostra società

Cristiano Metti, Marito, padre di una meravigliosa bambina

Donatella Da Corte, Belluno, ci ricorderemo!

Francesca Patuzzi,  Isola della Scala

Gabriele Castaldini, Verona, La politica senza un forte richiamo all’etica e alla morale non serve a nessuno

Giulia Rotta, Sono d’accordo ! Punto.

Mariaclara Barbi, Verona, moglie, mamma, 3 figlie

Davide Caltroni e famiglia, Verona, L’operare per il bene comune e la ricerca della Verità devono essere sempre la guida dell’azione di ogni politico.

Giovanna Dalla Valle, cittadina, moglie e mamma di tre figli, Città e famiglia

Nicoletta Fornalé, mamma di tre figli, S. Pietro Incariano Vr

Federica Iannetti, Verona, Un figlio non è un capriccio!

Vittorio Barbi, Verona, Spero che questa Lettera APERTA svegli le coscienze dei nostri Fratelli e Sorelle Senatori e Senatrici . Grazie per l’enorme lavoro d’informazione che state facendo. Sono nonno, con una moglie, due figli una femmina ed un maschio e cinque nipoti e metto nelle mani del Signore il loro futuro.

Anch’io e la mia sposa pregheremo per questi nostri Fratelli che stanno in Senato. Grazie.

Elisabetta Pirondi, Verona, moglie, moglie e mamma di una bambina che è un prezioso ed attesissimo dono di Dio

Marco Nale, Zevio (VR)

Monica Villardi, Montecchio Maggiore, Mamma di due splendidi bimbi! I figli sono un DONO non un diritto!

Eleonora Faccini, Sanguinetto (VR)

Thomas Braga, Casaleone (VR)

Filippo Grigolini, Verona, Uomo, marito, papà di 4 figli, lavoratore, amministratore pubblico. Co fondatore Città e Famiglia.

Luciano Checchini, Lavagno Verona, Marito, padre di quattro figli di cui due già in paradiso

Nespoli Consuelo, Bergamo, Consuelo, Mamma di Giacomo e Lorenza due gioielli che Dio mi ha donato!!!!!

Sabrina Bernardini, Arezzo, Moglie e mamma di due figlie

Marta Facchetti, Mamma di quattro figli

Marta Messina, Trissino

Monica Chiomento, Marano Vicentino, Monica, mamma di tre figli. L’unica unione civile è la famiglia composta da mamma, papà e figli. Questa famiglia è la base e il futuro della società.

Paolo Pampararo, Abbazia di Maguzzano (Lonato, Brescia), Pienamente d’accordo auspico per ogni parlamentare cattolico il coraggio di prendere una decisione coerente con la propria fede e la propria coscienza piuttosto che con la propria appartenenza e convenienza partitica per il vero bene e il vero futuro del nostro popolo.

Mauro Losapio, Verona, È venuto il momento che i cattolici prestati alla politica facciano sentire la propria voce! #StopCirinna senza se e senza ma!

Sabrina Pizzolato, Zanè Vicenza, Moglie e madre di 3 figli

Francesca Golin, Vicenza

Simone Cicchi, Perugia

Elena Menichetti, Verona, Sposa felice e mamma di otto figli -CITTÀ E FAMIGLIA

Romina Concato,

Maddalena Anelli

Lorenzo Manfredi, Verona, marito, padre, 3 figli

Giuseppe Martin, Montecchio Maggiore

Adolfo Ma

Sonia Raineri, Verona La maggior parte del popolo è contro le adozioni da parte dei gay, è contro le lezioni di genere a scuola, è contro ad insegnare ai bambini delle elementari cos’è l’omosessualità. Vi chiedo di cancellare il DDL Cirinna’!!!! Vi chiedo di tener conto dei bambini e delle donne sfruttate!

Maria Grazia, Verona, Vuoi essere felice ? fai sempre del bene….per tutti!

PAOLA DALLABERNARDINA, Bussolengo, Spero che tutti i bambini del mondo possano avere la gioia di essere cresciuti da una mamma  e da un papà come è successo a tutti noi!

Eugenio Marrone,Montecchio maggiore Vicenza

Ornella Manfro, Moglie e mamma di due figlie,Verona

Francesco Fraccaroli

Raffaella Avesani, Verona, moglie e mamma, 9 figli, Tanto desiderio di figli, e se sono handicappati che ne fanno? Si scartano come merce avariata?

Roberto Focardi, Coraggio. Non abbiate timore a testimoniare la Verità,Castel Focognano,

Alessandra rigon,vicenza,

Andrea Rossi, La Verità  vi farà  liberi!,verona,

Sebastian Matei,Marito e padre di due figli. Ringrazio Dio per la mia splendida famiglia!, Montecchio Maggiore,

Anna Eccelli,Verona,

Roberto Tognali,verona,

Andrea Marrone, Montecorvino Pugliano,

Francesca Patuzzi,Moglie e madre di tre figli.,Isola della Scala,

Moreno Bronzato,

Anna Basile, giovane fidanzata cristiana,Bracigliano, Salerno,

Marinella Pattavina, Sono una mamma di quattro figli e vi scongiuro: per favore, ascoltate la vostra coscienza ed il grido dei più piccoli ed indifesi.Non piegatevi al Moloch dell’ideologia! Non macchiatevi di questo orrendo crimine!,Vinchiaturo (CB),

Francesca Scardoni,

Lucia Bordi,

Marinadia Fochesato, Marano Vicentino,

Giuseppe Bonesini, marito e padre,

Paola Pretto, Moglie, mamma di due bambini, psicologa dell’età  evolutiva e docente,Vicenza,

Gianmarco Sguazzardo, Marito felice e padre di 5 figli Cadidavid Verona,Verona,

Alessandra Menegazzi,verona

Adolfo Masia, Verona, No al ddl Cirinna,

Roberto Bassi,

Corradi Claudio – Giurista per la Vita,Con moglie, 3 figli e 2 genitori mentalmente sani, tutti con tantissimi amici.,Verona,

Roberto Ermanis,La fragile barca della Chiesa, nella quale indegnamente stiamo, resterà a galla nonostante tutto, ma a ciascuno di noi un giorno verrà  chiesto se avremo accettato di indossare quella veste bianca che gratuitamente il Signore ci vuol dare. Chi non sarà  trovato con questa veste sarà  gettato fuori. Nell’oscurità  dell’assenza di Dio. Accettiamo tutti di fare la nostra parte e nessuno ci potrà  mai togliere quelle grazie che sono state pensate per noi. Non lasciamoci ingannare perché questa vita non dura molto.

FRANCESCO CASSANDRINI,Figlio=DONO NON DIRITTO!!!!!,SAN GIOVANNI LUPATOTO,

Emanuele Tisato,Marito, padre, 4 figlie.,Verona,

Gabriele Castaldini,,La politica disgiunta dalla morale è contro il bene dell’uomo,,

Lara Montresor, Perche’ e come siamo arrivati a dover difendere l’ovvio????? Una mamma ed un papa’,questa si chiama FAMIGLIA . LARA, moglie e mamma di due DONI del cielo. Verona,Sona, Verona,

Francesca Casoli Alberini,Verona ( vr),

Daniela Patuzzi,Moglie e madre di 4 figli,San Pietro in Cariano (Vr),

Anna Cigolini, Quattro figli, il soggetto di diritto sono i bambini,Castel d’azzano,

Matteo Margotto,La coerente testimonianza della verità è una delle più alte forme di carità che rende un cristiano coerente e quindi credibile #ciricorderemo,Cerea,

Maurizio Massimo Dal Passo, Adrara San Martino,

Stefania Grespi, Ti ho esaudito nel tempo favorevole, e ti ho soccorso nel giorno della salvezza. Eccolo ora il tempo favorevole

Franca Bontempi,Verona,

Enrica Castaldini, Enrica La Gatta Castaldini, sposata, madre di quattro figli,Verona,

Sergio Chisena ,Milano,

Franca Bontempi, Verona,

Daniela Di Mario,Teramo,

Laura Zanella, Associazione LA PIEVE,Sommacampagna VR,

Davide Marzana

Enrica Castaldini,Enrica La Gatta Castaldini, sposata, 4 figli,Verona,

Margherita Strazzari,

Cristiano De Marchi,Conegliano (TV),

Renzo Martini, Credo profondamente che non si possa comparare il matrimonio e la famiglia alle unioni civili. Bianco e nero!!!!!!!!,Sanguinetto,

Letizia Parise,Per favore aiutate la famiglia tradizionale voluta da Dio. E’ questo il futuro dell’Italia.,Malcesine,

Andrea Pernigotti,Marito e papà  di 2 bambini,Verona,

Irene scaccianoce,Catania,

Gianfrancesco Mantovani,Verona,

Osvaldo Marchetti,Bergamo,

Sonia marola,Padova,,

Massimo Boldrin,Vigonza (pd),

Michele ialenti,Sono padre di 4 figli. Sono cattolico e credo fermamente nella vita che scaturisce dal rapporto uomo e donna che sono collaboratori di Dio nel donarla al mondo. Vi prego di respingere il ddl Cirinna’ che stravolgerebbe il concetto  di famiglia aprendo la strada al commercio dei bambini.,,

Simone Angioletti,difendiamo il diritto di un bambino ad avere una famiglia NATURALE: Un padre ed una madre.,Bergamo,

Margherita Chiminelli,Moglie e mamma di 4 figli,Tavernola Bergamasca

Maria Consiglia Pompei, Rispetto per tutti, ma diritti garantiti ai bambini, alla loro vita prenatale che deve essere coronata dall’incontro con la vera mamma e il vero papà . No alla stepchild adoption e all’equiparazione unioni civili-matrimonio uomo donna,Bagnoregio,

Rossella Lampo,Madre moglie 4 figli.Coraggio non temete . Aprite il cuore alla verità .,Milano,

Sergio Musci,No all’equiparazione matrimonio-unione civile. No alla stepchild adoption. Si alla famiglia!,Bisceglie,

Miriam Anelli,33 a., maestra, 1′ di 10 fratelli, zia.Coraggio senatore/senatrice!!Se deciderà  per il BENE, il Signore la ricompensera’!Prego per voi.,Verona,

Claudio Boin,Cerea Verona,

Roberto Guglielmi,Una legge contro natura . mi fa vomitare.,Caldogno,

Gianna mariotti,W la famiglia con mamma papà  fratelli nonni zii e tanti parenti !!!!,Milano,

Antonio Nicolato,Sposato con 2 figli adottati,Verona,

Lorenzo comin,

Stefano Godi e Luisa Vaccamozzi,Buttapietra, Verona,

Rosita Aprili,Rosita e Damiano mamma e papà di tre figlie  Chievo Verona,Verona,

Fabio Mantovani,Verona,

Monica Giacometti,Arese MI,

Elena Castagnedi,Verona,

Silvio Arcozzi,I figli sono un dono. Io e M.Luisa abbiamo 5 figli. Ringraziamo Dio.,Sommacampagna,

clarissa nalli,I figli non sono un diritto ma un dono,verona,

Chiara degara,Un bambino non è¨ un diritto,Verona,

Gioia de Zuccato e Gianni Ceccon,Mamma e papa’ di 4 figli e nonni di 3 nipoti! Ci uniamo alla preghiera di tanti!,Verona,

sergio del pesco,da una scelta sbaglia, può nascere un grosso declino..,campobasso,

Michele e Silvia Cervellin,Genitori di tre figli e profondamente convinti che la famiglia sia solo quella fatta da uomo e donna!,San Giovanni Lupatoto,

Elena Borgogelli,Fano (PU),Sii coraggioso…non temere…,Fano,

Dario Vaccamozzi,verona,

Goretta Maria Zordan,Concordo in pieno tutto il Documento.che rappresenta la dignità  di vita…con i Valori.radicati in Dio…il resto come constatiamo è¨ abominio..più basso degli animali,è¨ autodistruzione..DIO CI SALVIPREGO DA MEDGOURIE..CON FEDE..,vicenza,

Goretta Maria Zordan, Concordo in pieno il documento..lettera aperta emerge il cuore aperto nella pace x difendere la dignità della vita radicata in Dio Creatore,il contrario..che stiamo subendo.è degrado abominio,peggio degli animali!!!prego e supplicando il CIELO DI SALVARCI,!!!!,vicenza,

Pasquale Amoruoso,La dignità umana non ha prezzo, figuriamoci quella cristiana!!!!! Evitate di essere gli ERODI del terzo millennio!!!!,Palo del colle,

Sara Dorna,Viva Cristo Re!,San Bonifacio,

Francesca Piazza,,Grisignano di zocco Vi,

Anna Ciappa,Roma,

Filippo cotroneo,,Bagnara calabra,

david ciappa,ri,

Camilla Trevisan,,,Verona,

Laura Bernardelli,,Madre di 4 figli.NO Cirinnà  e NO gender nelle scuole !! In questo momento voi siete la nostra speranza e noi siamo la stra maggioranza. Non abbiate paura oggi perché noi saremo riconoscenti domani !! Fuori orgoglio e coraggio !! Forza Senatori !!,Verona,

Isabella Vespignani,,Biologa moglie e mamma di otto figli,verona,

ROSELLA COSTA,,SAN GIOVANNI LUPATOTO,

Paola Gullo,,Già insegnante di materie giuridiche nelle scuole statali.  Madre di cinque figli , nonna di sette nipoti.   Non posso pensare che in Italia vigano leggi abominevoli come questa !!!!,,

Massimo Damoli,Matteo 18,6Ma chi avrà scandalizzato uno di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse legata una macina d’asino al collo e che fosse sommerso nel fondo del mare.,Villafranca di Verona,

Piero Comin-Chiaramonti,,Da cittadino italiano e da scienziato sono inorridito al solo pensiero che venga proposta una legge del genere- professore ordinario nelle Università di Palermo e di Trieste.Eminente studioso di Ingeneria Ambientale della Facoltà di Ingegneria della Università di Trieste.Memmbro della Accademia delle Scienze del Brasile.Consulente scientifico per i programmi di ricerca della Repubblica di Georgia.,Roana (Vi),

Roca Gennaro,

nizzoli andrea,l’evidenza testimonia la verità creata da Dio. Adeguandosi ad essa, la persona diviene verità .,villafranca lunigiana,

Giovanna Girlanda,Mamma di quattro figli, più due in cielo. Pienamente d’accordo con lo scritto. La vita viene da Dio…Lui solo ne è il padrone!,Bosco Chiesanuova – Verona,

Romano Casoli,,Per i Senatori che si professano cattolici e’ questo il momento di agire coerentemente con i propri valori e votare contro una legge sbagliata,Verona,

Annamaria CAZZOLA,,Madre di tre figlie e nonna di sei nipoti. Invito alla presa di coscienza per il bene dei nostri nipoti e della generazione che verrà. Coraggio che noi VI sosteniamo con la preghiera,Verona,

Gianmario De Stefano, uomo, marito, padre di 8 figli in terra ed 1 in Cielo e nonno di un nipotino adorabile, Pediatra. La teoria del gender, la famiglia omogenitoriale, l’utero in affitto sono follia contro natura, ma Dio perdona sempre, l’uomo qualche volta, la natura mai. Fermiamo questo scempio se non vogliamo autodistruggerci!,Verona

Stefano Zaupa, Verona

Angelo Bressan,Viva Cristo Re,San Bonifacio

Alice Tregnago, Viva Cristo Re,San Bonifacio

Gelmino Bressan,San Bonifacio

Adamo Bressan,San Bonifacio

Fabrizia Guantieri,Maschio e femmina Dio li creò,Verona

Cristina Mantovani,I figli sono un dono, non un capriccio,Verona

Marco Centurioni, Studente universitario, Verona

Paola Graziani, Roma, Noi preghiamo per Voi….ma Voi politici AGITE per NOI

Antonella Facco, Genova, Non vogliamo lo stralcio della Stepchild Adoption, ma il ritiro intero del DDL: equiparando i diritti a quelli del Matrimonio, per la non discriminazione, per non due pesi due misure, passerebbe ugualmente l’adozione e la famiglia omogenitoriale (che non può esistere se non si ricorre all’utero in affitto).

Anna Pezza P., Roma

Oriana Dainese, Vicenza

Vuoi sottoscrivere anche tu? Compila il modulo sottostante.

INFORMATIVA PRIVACY AI SENSI DELL’ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30.6.2003 N.196. I tuoi dati verranno trattati esclusivamente per questa sottoscrizione. I dati vengono utilizzati nell’osservanza delle disposizioni del D.Lgs 196/03 che prevede la “tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali” e per le finalità strettamente connesse alle attività di competenza dell’Associazione. Il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali e informatici in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. Potrà esercitare i diritti di cui all’art. 7 del di.lgs.196/03 (es. accedere in ogni momento ai Suoi dati, chiederne l’origine, l’aggiornamento, la rettificazione, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge) rivolgendosi a info@cittaefamiglia.it.
Inviando il modulo, dichiaro di avere ricevuto le informazioni di cui all’art. 13 del D.lgs. 196/2003 in particolare riguardo ai diritti da me riconosciuti dalla legge ex art. 7 D.lgs. 196/2003, e acconsento al trattamento dei miei dati con le modalità e per le finalità indicate nella informativa stessa.

Top